Home / Consigli di Viaggio / Usare il telefono negli Stati Uniti
Phone Booth a New York

Usare il telefono negli Stati Uniti

Una delle cose che vi starete chiedendo se state organizzando un viaggio negli Stati Uniti è come fare per telefonare in Italia senza spendere un patrimonio.

Le possibilità che avete davanti per risparmiare un po’ sono le seguenti, tra tutte vi consiglierei di usare le Tessere telefoniche internazionali prepagate:

  • SIM prepagata americana
  • Telefono dell’albergo
  • Skype, Viber, Tango tramite Wi-Fi
  • Tessera telefonica internazionale prepagata

SIM prepagata americana

Purtroppo le SIM americane non hanno costi molto ridotti, soprattutto se le si vuole usare per chiamate internazionali.

I contratti (che sono un pochino più vantaggiosi) si possono stipulare solo per periodi minimi di uno o due anni e in genere vengono attivati solo ai residenti USA.

Per i turisti invece è possibile acquistare una scheda ricaricabile che però oltre al costo di attivazione iniziale ha dei costi di consumo un po’ diversi dalle nostre ricaricabili.

In USA le chiamate e gli SMS si pagano anche in ricezione e quindi è necessario farsi un giro sui siti delle varie compagnie telefoniche americane per capire quale piano tariffario si avvicini alle nostre esigenze.

Le principali compagnie telefoniche sono: AT&T, Verizon, T-Mobile.

Telefono dell’albergo

Molti alberghi vi forniranno i dettagli delle loro tariffe per le chiamate internazionali.

In genere non sono molto convenienti e possono variare di molto da albergo ad albergo.

Vi consiglio di informarvi bene prima di decidere di usare il loro telefono, ma sarebbe meglio pensare di usare altri metodi più economici.

Skype, Viber, Tango tramite Wi-Fi

Grazie a queste fantastiche applicazioni, ormai disponibili per tutti i tipi di smartphone e tablet (iPhone e Android), è possibile utilizzare la connessione ad internet per effettuare chiamate.

Attenzione che una volta in USA non avrete più la classica connessione a internet del telefono perché starete in roaming, quindi potrete chiamare solo quando sarete sotto copertura Wi-Fi. Fortunatamente in USA e specialmente a New York questo non è affatto difficile, leggete l’articolo sulle reti Wi-Fi gratuite a New York.

  • Skype
    Con Skype potrete chiamare gratuitamente qualunque postazione Skype (su telefono cellulare o pc) in tutto il mondo. Se invece volete chiamare un numero fisso allora dovrete acquistare del credito.
    I costi sono decisamente convenienti ma dovrete comunque consultare il tariffario per capire se fa per voi.
  • Viber
    Questa altra applicazione è un’alternativa a Skype ma con qualche limitazione in più. Viber permette di chiamare solo gli utenti con il programma installato e non prevede la possibilità di chiamare numeri fissi, sia in Italia che all’estero.
  • Tango
    Quest’ultima applicazione è molto simile a Viber perché permette di comunicare solo con gli utenti Tango ma la sua compatibilità multi-piattaforma la rende una valida scelta in caso di bisogno.

Qualunque sia l’applicazione che sceglierete sappiate che comunicare in Wi-Fi non è come effettuare una telefonata tradizionale.

La latenza e la qualità audio dipendono soprattutto dalla connessione e dalla quantità di segnale che avete a disposizione.

Spesso però si riescono ad effettuare chiamate di qualità accettabile e se pensate che è gratuito alla fine potrebbe valere la pena.

Tessera telefonica internazionale prepagata

La soluzione che alla fine ho trovato più economica e funzionale è la tessera telefonica internazionale prepagata.

In pratica si tratta di una scheda telefonica in vendita presso giornalai locali, 7-Eleven, Walmart o altri market che permette di chiamare all’estero con tariffe agevolate.

Le schede si possono trovare di vari tagli $2, $5, $10, $25 e includono un numero prestabilito di minuti da utilizzare verso il paese scelto.

Badate bene a comprare la carta valida per il vostro paese (in genere trovate quelle valide per tutta l’Europa che vanno benissimo) e a controllare il costo per minuto di conversazione.

Il funzionamento è abbastanza semplice: vi verrà chiesto di chiamare un numero verde americano a cui poi vi risponderà un disco.  Il disco vi chiederà di inserire il prefisso internazionale seguito dal numero di telefono italiano, dopodiché vi metterà in contatto con il numero selezionato.

Generalmente il disco vi ricorderà sempre quanto credito residuo avete e quanti minuti di telefonate sono disponibili.

Attenzione: Il numero verde può essere composto anche dal proprio cellulare italiano ma questo vi comporterà delle spese di chiamata a seconda del vostro operatore (che in genere sono esorbitanti).

Quindi il mio consiglio è di usare le cabine telefoniche (Phone Booth) che trovate per la città (spesso in luoghi turistici, stazioni, aeroporti, alberghi, etc…) oppure provare a chiedere in albergo se la telefonata effettuata in camera verso quel numero non ha costi aggiuntivi.

Ecco alcune delle principali carte che ho avuto modo di provare:

  • Diamond Europe by DollarPhone
  • 7-Eleven International Prepaid Phone Card

Altra cosa da tenere sotto controllo se state facendo un viaggio on the road è che le schede in genere funzionano solo in alcuni stati e se vi state spostando è possibile che una scheda non funzioni più o vi chieda dei costi aggiuntivi. Trovate però la specifica degli stati sulla scheda stessa.

Visualizza la lista completa dei Consigli di Viaggio.

Notizie su Valerio

Valerio
“There he goes. One of God's own prototypes. A high-powered mutant of some kind never even considered for mass production. Too weird to live, and too rare to die.” ― Hunter S. Thompson, Fear and Loathing in Las Vegas

12 Commenti

  1. Salve, vado a Ny per un mese e controllando sul sito della tim le offerte non sono per niente convenienti,mi conviene molto di più prendere una una sim t mobile per avere internet e telefonare (non in italia) vorrei sapere se il mio samsung galaxy S5 con marchio tim “legge” la sim americana..
    Grazie mille!

    • Vera

      Ciao Erika!

      In base alla mia esperienza mi sento di consigliarti di usare Skype e Whatsapp. Non sara difficile, infatti, trovare locali come caffetterie e fast food dove collegarsi alla wi-fi e usufruire così della connessione gratis per messaggiare e chiamare.

      Inoltre, arrivata a New York, potrai acquistare le tessere telefoniche internazionali prepagate. Le trovi in molti negozi come Wallmart e 7Eleven e ci sono vari tagli. L’unica cosa che ti consiglio è di utilizzarle da telefono fisso che si spende meno piuttosto che chiamare da un cellulare.

      Effettuando una ricerca mi sono resa conto che comprare una sim americana non è affatto conveniente e non so dirti se potresti incorrere in problemi di blocchi inserendo una sim estera dato che il tuo cellulare è marchiato Tim.

      Spero che la mia risposta ti sia stata d’aiuto.

      Ti auguro buon viaggio!

      Vera

  2. Salve, verso settembre partirò per gli stati uniti e vedendo sui siti delle compagnie telefoniche statunitensi notavo che il prezzo si riferisce tasse escluse. volevo sapere se queste tasse sono calcolabili (tipo la nostra iva), oppure no…

  3. Ciao e grazie per le info.
    Sapresti consigliare anche un buon negozio dove acquistare un telefono (unlocked)?
    Ho appena scoperto che il mio dual band mi abbandonerà appena dopo l’atterraggio!

  4. Devo telefonare dall Italia su una sim prepagata in america….come devo fare ?ho bisogno anch io di comprere una sim prepagata dall Italia ?

  5. ciao,ho letto con attenzione e volevo un chiarimento.Mi devo recare con la mia famiglia ad agosto a New York poi girerò alcuni stati vicino.Mi avevano consigliato di acquistare una nuova sim là ma adesso ho dei dubbi in merito.Da quel che ho capito per una ventina di gg non conviene visto che la durata è annuale o anche più.Meglio chiedere al nostro operatore in Italia di modificare il piano per quel periodo.Inoltre volevo sapere se appena arrivati in aeroporto a NY siamo in grado di telefonare occorre aggiungere al numero 0039 e basta ? grazie 1000

  6. salve. desidero sapere un’info.
    ad agosto mi trasferisco per un anno in california. vorrei sapere quale operatore scegliere per un piano famiglia e se le sim americane funzionano nei telefoni in nostro possesso (2 samsung s2 ed un s1).vorrei attivare una family plan della t mobile.4 sim a 100 doll al mese.che ne dici? e sai se ci sono delle agevolazioni sull’affitto casa avendo moglie cittadina ed io con la green card? grazie

  7. Ho trovato i tuoi consigli molto utili, ma ho alcune domande: dovrei partire per New York ad Aprile e porterò un N97mini e il Samsung Galaxy Tab 2, che posso usare (entrambi) con la mia sim. E’ possibile connettersi con questi telefoni da lì, con il roaming? Non mi dà alcun problema? Starò pochi giorni quindi per le tariffe mi rifaccio alla Vodafone Passport, il mio unico dilemma riguarda proprio il tipo di telefono…
    Grazie in anticipo!

    • Valerio

      Ciao Antonella, allora i tuoi due dispositivi sono entrambi funzionanti in USA in quanto sono tri-band (il tablet dovrebbe essere addirittura quad-band) quindi non avrai nessun problema.

      Con la tua tariffa Vodafone Passport (che non conoscevo) vedo che in effetti se non devi fare troppe chiamate è abbastanza conveniente.

      Buon viaggio, se hai altri dubbi chiedi pure 😉

  8. grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 😀

  9. gentilissimi,
    Innanzitutto complimenti per il sito: simpatico e completo!
    ho trovato un sacco di risposte ai miei dubbi!!

    l’unica cosa che non ho ben capito provo a chiedervela.

    a fine maggio parto per la california e il nevada…stavo valutando l’eventualità di utilizzare una scheda americana sul mio cellulare non per chiamate internazionali (per quelle uso skype nei motel e hotel), ma per chiamate di emergenza o per caricare le cartine da internet.

    le mie domande sono quindi queste:
    -come faccio a sapere se il mio cellulare italiano ha una banda funzionante anche in america? io ho un samsung nexus s, il mio ragazzo un samsung galaxy ace.
    -l’ipotesi di utilizzare una scheda americana per avere internet è una scelta intelligente o è troppo complicato?
    -le schede americane sono compatibili coi cellulari italiani?
    -esistono schede ricaricabili con accesso internet o bisogna fare piani complessi di durata annuale o abbonamenti?

    sostanzialmente vorrei l’accesso a internet durante l’on the road….

    vi ringrazio in anticipo per la vostra cortesia
    buona giornata

    Sofia

    • Valerio

      Ciao Sofia, grazie per i complimenti! Sono contento che hai trovato utile il nostro blog.

      Rispondo alle tue domande riguardo la telefonia mentre per quanto riguarda mappe e navigatore ti rispondo nell’altro articolo http://www.vivinewyork.com/consigli-di-viaggio/usare-il-navigatore-gps-negli-stati-uniti.html.

      Ho controllato ed entrambi i vostri cellulare sono adatti per funzionare in USA. Infatti qualsiasi cellulare Quad Band o Tri Band funziona perfettamente. Solo i vecchi Dual Band non vanno bene.

      Comunque io sconsiglio le schede americane perché in genere necessitano di piani di abbonamento a lungo termine che costano anche un pochino.

      Credo non ci sia il modo di attivare internet su una normale pre-paid (ricaricabile) senza sottoscrivere abbonamenti a lungo termine.

      Quello che ti consiglio io, come da mia esperienza on the road, è affidarti ai numerosi punti di free wi-fi presenti in tutti gli USA.

      Praticamente tutti i locali commerciali hanno una loro wi-fi. Di sicuro le catene come Starbucks, McDonald’s, etc… ma anche negozietti di cui non sospetteresti mai. Ti consiglio di accendere spesso la wi-fi per controllare quali hot-spot hai intorno a te, vedrai che abbonderanno.

      Anche se non stai andando a New York ti metto il link all’articolo sulle free Wi-Fi di New York che potrebbe esserti comunque utile: http://www.vivinewyork.com/consigli-di-viaggio/free-wi-fi-ovunque-a-new-york.html

      Ciao!
      Valerio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *