Home / Consigli di Viaggio / Check-in online: ecco come farlo prima di partire per gli Stati Uniti
Check-in online

Check-in online: ecco come farlo prima di partire per gli Stati Uniti

Per chi non è pratico, il check-in online per gli USA potrebbe rivelarsi un’impresa alquanto complicata: nella maggior parte dei casi, per le altre destinazioni è sufficiente immettere il numero della prenotazione, scegliere o meno i vari optional, poi stampare la carta d’imbarco e partire.

Invece per gli USA occorre seguire una procedura speciale, per la quale può volerci molto più tempo rispetto ad un volo “normale”: ecco tutti i segreti del check-in online e come farlo prima di partire per gli Stati Uniti.

Il primo passo verso il check-in online: Secure Flight, ESTA e API

ESTA

Prima di effettuare il check-in online, la maggior parte delle compagnie aeree richiedono tre “certificati”: il Secure Flight, l’ESTA e l’API.

Il Secure Flight è formato da alcuni dati del passeggero, come la data di nascita, il nome e il cognome, e viene richiesto dal governo degli Stati Uniti per ogni passeggero internazionale. Queste informazioni devono essere date al più tardi entro 72 ore (3 giorni) prima del volo, altrimenti si rischia di non potersi imbarcare o di imbattersi in costi aggiuntivi.

Oltre a questi dati bisogna fornire anche l’ESTA (autorizzazione elettronica di viaggio) e l’API (informazioni anticipate sul passeggero).

Le persone che fanno parte del programma Viaggio senza Visto (Visa Waiver) possono recarsi negli Stati Uniti senza prima richiedere un visto e senza recarsi all’ambasciata o al consolato del loro paese di residenza, ma devono presentare obbligatoriamente una domanda per un’autorizzazione elettronica di viaggio, senza la quale non possono imbarcarsi sui voli diretti per gli Stati Uniti. Questo certificato può essere richiesto di persona oppure tramite un agente di viaggio.

Il modulo API è possibile scaricarlo online e i dati dovranno esseri inseriti durante il check-in online. Le informazioni richieste sono: nome, cognome, data di nascita, sesso, numero di passaporto, paese che ha rilasciato il passaporto, data di scadenza del passaporto, nazionalità, paese di residenza e indirizzo temporaneo durante la permanenza negli Stati Uniti (numero civico, nome della strada, la città, l’abbreviazione usata dello stato e il CAP/ZIP). L’indirizzo può non essere fornito nel caso si lasci il paese entro 8 ore, se è solo di transito, se si risiede negli USA o se si andrà in crociera. Se invece si viaggerà negli USA a bordo di un camper, si dovranno fornire le tappe programmate.

Il momento del check-in online

Check-in

Non appena si avrà in mano questi tre certificati, oltre ad un passaporto biometrico valido, all’assicurazione medica di viaggio e al certificato medico, si potrà procedere con il check-in online. Generalmente il servizio è disponibile da 24 a 2 ore prima della partenza.

Per fare il check-in, ci si dovrà collegare al sito della propria compagnia aerea, dopodiché si dovrà immettere il numero della prenotazione, i propri dati personali, gli optional richiesti, se si viaggia o meno con un neonato e se si necessita di particolare assistenza. Al termine dell’operazione, si potranno stampare quindi le carte di imbarco.

Attenzione: alcune compagnie aeree potrebbero chiedervi anche due volte il numero del passaporto e la data di scadenza. Non si tratta di un errore del sistema, ma costituisce la normalità per chi si imbarca per gli USA.

Il sistema non mi lascia fare il check-in online. Cosa posso fare?

Check-in kiosks

Può succedere che non si possa fare il check-in online, ad esempio quando il primo volo non è gestito dall’American Airlines, dall’American Eagle, dall’AmericanConnection, dall’Iberia, dalla British Airways o dalla Japan Airlines, bensì da un’altra compagnia. Oppure nel caso in cui si abbia acquistato il biglietto con la tariffa militare, se si viaggia con un animale domestico, con un contenitore per l’ossigeno o con neonato tra gli 0 e i 2 anni, per il quale non è previsto un posto a sedere. In questi casi, una volta giunti in aeroporto (assicuratevi di arrivare qualche ora prima), potete effettuare il check-in presso la postazione della vostra compagnia oppure servendovi dei dispositivi elettronici che troverete sul posto.

Cos’altro bisogna sapere prima di imbarcarsi per gli USA?

Alcuni aeroporti, come ad esempio l’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, se avete con voi dei dispositivi elettronici (tablet, pc, altro) potrebbero chiedervi di accenderli per mostrare che sono funzionanti. In altri invece, prima ancora dell’area controlli, potrebbe esserci un’area controlli supplementare che ispezionerà il vostro bagaglio a mano.

Notizie su Vera

Vera
"Live every moment, Laugh every day, Love beyond words".Appassionata di musica che è letteralmente il mio cibo quotidiano, nel tempo libero mi piace fare lunghe passeggiate e leggere. Adoro cucinare e i dolci sono la mia specialità!

3 Commenti

  1. Ciao Vera, abbiamo prenotato in famiglia (4 persone) il volo per New York con Alitalia (Via Expedia), ESTA compilati e approvati. Per per il Secure Flight e API com’è la procedura esatta? Alitalia permette il Check-in online e Secure Flight e API sono compilabili durante il Check-in? Leggo nell’articolo che i dati Secure Flight vanno compilati e inviati almeno 72 ore prima del volo (quindi prima del Check-in).

    Grazie!

  2. Anna Rita Natale

    Ho letto che per fare il check-in on line, oltre al passaporto biometrico valido, il Secure Flight, l’ESTA e l’API ci vuole anche l’assicurazione medica di viaggio e al certificato medico.
    Abbiamo prenotato da soli on line sia volo che hotel per NY, e voliamo con Alitalia, è obbligatoria l’assicurazione e il certificato medico?

    • Ciao Anna…è importante fare assicurazione spese mediche per un solo motivo che qlsiasi cosa succedesse negli USA (anche solo un attacco da appendicite)senza ti costerebbe una spesa assurda ..quindi falla!!!!
      Ciaooooooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *