Home / Consigli di Viaggio / Guidare negli Stati Uniti: Regole e Curiosità
Guidare negli Stati Uniti: Regole e Curiosità

Guidare negli Stati Uniti: Regole e Curiosità

Se vi trovate a dover guidare negli Stati Uniti dovrete assolutamente sapere come funziona il codice della strada e come si comportano gli automobilisti americani.

Un grande paese si riconosce soprattutto dalla civiltà delle persone che lo abitano e nelle strade USA ho avuto modo di apprezzare quanto sia importante un popolo che rispetta le regole.

Scordatevi quindi tutte le infrazioni al codice e alla moralità che si commettono in Italia. Ecco alcune delle principali cose che non vedrete mai per le strade americane:

  • Taglio di corsia a zig zag per sorpassare tutti
  • Auto che si infilano per saltare la fila al semaforo
  • Utilizzo intensivo del clacson
  • Alte velocità in autostrada o peggio in strade cittadine
  • Mancato rispetto dello “stop

Vediamo allora come adeguarsi alle regole americane cercando di fare attenzione a rispettarle sempre.

Polizia americana

La polizia americana è molto rigida nel far rispettare le regole e non scenderà mai a patti con voi in caso di infrazione.

Generalmente non ci sono posti di blocco, ma le volanti sono posizionate in luoghi nascosti dove però sono in grado di scrutare bene le strade ed intervenire anche per la più piccola infrazione.

Principali regole

  • Fermarsi allo “stop” è obbligatorio
    Non è sufficiente  rallentare come spesso si fa in Italia, ma è necessario fermarsi per almeno 5 secondi controllando bene se la strada è libera prima di procedere;
  • Sorpassare a destra è consentito
    In tutte le autostrade e in gran parte delle strade urbane con almeno due corsie;
  • I pedoni hanno la precedenza sempre
    I pedoni danno per scontato che vi fermerete in caso di attraversamento. Vi capiterà di notarlo anche passeggiando a piedi, a me è successo che le auto si fermavano anche quando non ero sicuro se volevo attraversare o meno, con mio conseguente senso di colpa per averli fatti fermare. Tuttavia a Manhattan le cose sono un po diverse, si attraversa solo sulle strisce e con il semaforo che lo consente;
  • Girare a destra al semaforo rosso è consentitoNo turn on red
    In molti stati USA è consentito girare a destra ad un incrocio anche se il  semaforo è rosso.  In altri casi invece non è consentito ed adeguatamente segnalato. Ovviamente bisogna effettuare la manovra in sicurezza solo dopo essersi fermati come ad un normale “stop“. A Manhattan questo non è consentito;
  • E’ obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza
    Come in Italia l’uso delle cinture è obbligatorio, ma a differenza dell’Italia sono molto attenti a farla rispettare;
  • E’ consentito l’utilizzo del cellulare mentre si guida
    Tranne alcune eccezioni e regolamentazioni locali in quasi tutti gli Stati Uniti è consentito l’uso del cellulare anche senza auricolare;
  • E’ vietato sorpassare lo “school bus
    Se incontrate uno school bus mettetevi l’anima in pace School Bus stop perché la legge non permette il sorpasso quando si ha a disposizione una sola corsia. Durante le fermate dello school bus dovrete sostare fino alla sua ripartenza. In genere l’autista segnala l’attraversamento dei bambini accendendo i lampeggianti rossi e aprendo un cartello di “stop” sulla fiancata sinistra;
  • Non è consentito avere in auto contenitori di alcool aperti
    In auto è severamente vietato tenere lattine, bottiglie o altri tipi di contenitori di alcool aperti. Non importa se avete bevuto o meno, andrete comunque in contro ad una severa sanzione.

Curiosità e cose da sapere

  • Semafori al centro della strada
    I semafori non sono sulla linea dell’incrocio come da noi, ma sono sospesi al centro dell’incrocio. Attenzione quindi a fermarvi prima del semaforo in corrispondenza della linea;USA traffic lights
  • Corsia dedicata alla svolta
    Spesso nelle intersezioni troverete delle corsie dedicate alla svolta o dove bisogna obbligatoriamente andare dritti. In USA tutti rispettano queste indicazioni e una volta incanalati è impensabile cambiare corsia;Left turn onlyTurn only signal
  • Incroci con tutti “stop“: 4 way intersection
    Non è così raro trovare incroci a quattro vie dove tutti hanno lo “stop“. Altro segno di grande civiltà e di autogestione. Diversamente da come si può pensare non si da la precedenza a chi viene da destra ma si segue l’ordine di arrivo all’incrocio. In Italia una cosa del genere avrebbe un effetto di caos immediato;4 way stop
  • Carpools: corsie dedicate a chi viaggia in due o più persone
    Spesso in alcune autostrade troveremo la corsia di sinistra riservata a chi viaggia in due o più persone. Questo per favorire l’utilizzo di un minor numero di automobili ed agevolare il traffico. Un po come dare un premio a chi si impegna a snellire il traffico: “Se viaggi in due o più persone avrai a te dedicata una corsia più veloce“. Inutile dire che lo rispettano tutti.Carpools 2 or more onlyCarpool lane

Limiti di velocità

In USA anche i limiti di velocità sono molto rispettati. I limiti in genere non sono molto alti ma permettono comunque un’ottima percorribilità di strade e autostrade.

In autostrada i limiti oscillano tra 65 e 75 miglia orarie (circa dai 105 ai 120 km orari).

Nelle strade urbane invece, soprattutto in presenza di scuole, di solito il limite è di 25 miglia orarie (circa 40 km orari).

Generalmente la polizia tollera il superamento del limite per un massimo di 10 miglia orarie, e infatti in autostrada quasi tutti seguono un’andatura costante di 10 miglia sopra il limite.

Guida col cambio automatico e “Cruise control

In America oltre al cambio automatico è diffusissimo il sistema “Cruise control” che permette, tramite un selettore presente in auto, di impostare una velocità di crociera fissa lasciando fare tutto all’automobile, senza bisogno di premere l’acceleratore.

In molti ne fanno uso in autostrada e infatti le andature sono tutte molto simili e costanti. I problemi sorgono quando siete di fretta e davanti a voi avete, nelle ipotetiche tre corsie presenti, altrettante auto affiancate che viaggiano alla stessa velocità.

Il cambio automatico è anch’esso una comodità che si fa apprezzare subito, soprattutto in un viaggio on the road. Ci si abitua in fretta anche se inizialmente sembra strano tenere il piede sinistro a riposo. Attenzione a non premere per errore il freno, le prime volte capita e le inchiodate sono micidiali.

Tariffe autostradali

Le autostrade solitamente sono gratuite ma in alcuni punti troverete comunque dei caselli dove si paga un piccolo pedaggio per l’attraversamento di ponti, gallerie o altri particolari tratti.

In genere le tariffe sono molto basse, non ho mai pagato più di $3 per passare. Nel mio recente on the road in USA ho attraversato vari stati, partendo da New York e arrivando fino al Maine per poi rientrare a Boston nel Massachusetts.

Ho percorso un totale di 1100 miglia (circa 1900 km) attraversando vari stati (New York, Connecticut, Rhode Island, Massachusetts, New Hampshire, Maine) pagando un totale, se non ricordo male, di circa $22 di tariffe autostradali!

Multe e controlli della polizia

Se venite fermati dalla polizia per un qualsiasi controllo o per aver commesso un’infrazione ricordatevi queste semplici regole: seguire le eventuali indicazioni date dall’altoparlante, accostare il prima possibile in sicurezza, non scendere dall’auto ma attendere l’agente con le mani sul volante.

In caso di multa sarà l’agente a rilasciarvi l’apposito plico che vi servirà per pagare successivamente la somma stabilita. Non si paga mai sul posto. Pagate nei tempi prestabiliti per non avere problemi in futuro, siete perseguibili anche se rientrate in Italia. In USA la polizia tiene un archivio anche per le piccole multe, che se risultassero inevase potrebbero portare anche all’arresto in caso di nuova infrazione.

Mezzi d’emergenza

I mezzi d’emergenza hanno la precedenza sempre. In genere si fanno sentire con forti sirene e bisogna prontamente spostarsi agevolando il più possibile il passaggio. In molti casi saranno loro a dare indicazioni tramite altoparlante quindi fate molta attenzione.

Parcheggi e zone a rimozione a seconda degli orari

Trovare parcheggio nelle città più grandi è molto difficile e spesso anche costoso. Per esempio a Manhattan è impensabile girare in auto. In altre città invece ho trovato molta più comodità soprattutto per quanto riguarda lo spazio sovradimensionato dedicato ad ogni automobile.

I prezzi in generale non sono molto alti, spesso con un quarto di dollaro (25 cent di dollaro cioè circa 20 centesimi di euro) si riesce a parcheggiare anche per mezz’ora. Quasi sempre i parcheggi a pagamento hanno un parchimetro dedicato ad ogni autovettura, quelli più recenti rilevano automaticamente la vettura tramite un sensore.

Attenzione a leggere sempre i cartelli in zona perchè spesso alcuni parcheggi sono consentiti solo durante certi orari mentre in altri state sicuri che la vostra vettura verrà rimossa.

Costo della benzina

Il costo della benzina in USA è di molto inferiore, fortunatamente questo è un enorme vantaggio per chi vuole organizzare un bel on the road. Non dovrete preoccuparvi troppo di quanto consuma l’auto o di quale cilindrata avete scelto per il noleggio. Ecco spiegato anche il perchè sono così diffuse grosse cilindrate e grossi SUV.

Teoricamente è reato rimanere senza benzina

Una legge poco applicata è quella che prevede una sanzione per chi rimane senza benzina per strada. Il motivo principale è per la sicurezza del cittadino stesso, soprattutto negli stati ad ovest, dove ci sono lunghi tratti di strada lontani dalla civiltà.

Nella maggior parte dei casi gli agenti sono ben disposti ad aiutare chi rimane senza benzina, ma per la vostra sicurezza cercate di evitare.

Cosa fare in caso di emergenza in strada?

Per qualsiasi tipo di emergenza in strada la cosa migliore da fare è accostare sulla corsia d’emergenza ed attendere. Infatti sulla maggior parte delle autostrade in USA passano in continuazione mezzi di soccorso proprio per aiutare i cittadini in difficoltà. Vi aiuteranno gratuitamente anche a cambiare una semplice gomma.

Visualizza la lista completa dei Consigli di Viaggio.

Notizie su Valerio

Valerio
“There he goes. One of God's own prototypes. A high-powered mutant of some kind never even considered for mass production. Too weird to live, and too rare to die.” ― Hunter S. Thompson, Fear and Loathing in Las Vegas

Vedi Anche

Permesso di viaggio ESTA

Come richiedere il permesso di viaggio ESTA per gli USA?

Dal 12 gennaio 2009 per chi viaggia verso gli USA da turista è obbligatoria l’autorizzazione …

Navigatore GPS in USA

Usare il navigatore GPS negli Stati Uniti

Se vi capiterà di andare negli Stati Uniti e guidare una macchina, probabilmente avrete anche …

7 Commenti

  1. Incroci con tutti “stop“: 4 way intersection

    Mi sto gia immaginando una cosa del genere in italia, specie al sud, gia mi vedo le testate giornalistiche:
    ENNESIMA RISSA ALL’ INCROCIO, SPUNTANO 2 PISOLE E 4 COLTELLI, GLI INQUIRENTI DEVONO ANCORA STIMARE IL NUMERO DELLE VITTIME E DEI FERITI. ahahahahahahaha 😀

  2. Io non sono convinto di questa cosa del sorpasso a destra nelle freeway a più corsie. Che poi gli automobilisti americani lo facciano, con più o meno disinvoltura è un fatto, ma non sarebbe la regola. Se si consultano i vari Driver Handbook dei vari stati, c’è sempre la parte in cui si parla di come ci si debba comportare quando si viaggia in strade con più corsie. Quella a destra andrebbe usata per traffico lento o quando ci si prepara ad uscire, mentre quelle centrali per lo scorrimento normale e quella all’estrema sinistra solo se si va particolarmente veloci o per superare. Cioè le corsie andrebbero usate in ordina di velocità crescente.

  3. Sto guidando verso Washington… È tutto quello che c’è in questa guida è esattamente l’opposto .. Sto cercando di mantenere la velocità indicata .. Ma qui mi sfrecciano da destra a sinistra ad una velocità assurda .. Se non sto attenta mi buttano fuori dalla corsia . E mentre viaggio tranquilla mi strombazzano pure ! Ma quale civiltà ! Ma fatemi il favore ! Per strada a piedi in giro per le città ho rischiato di essere investita più volte .

    • Idem a los Angeles . ieri notte tornando dagli universal studiosi ventura hway sembrava una pista d’automobilismo.!!! Piuttosto qualcuno sa dirmi se viaggiando da turisti sulle carpools (noi siamo 5) rischiamo la multa ?

  4. Vogliamo dire che forse manhattan é l’eccezione che conferma la regola? Sono tornato il 14/10 dopo una settimana a new york e devo dire che delle infrazioni di cui si parla all’inizio di questa guida le ho viste tutte e forse qualcuna in piú,non solo tagli di corsia a zig zag senza frecce, si infilano da tutte le parti per sorpassare,litiganodal finestrino tra tassisti il clacson altro che uso sfrenato addirittura ho visto saltare con dei suv dalla strada che porta dal jfk a manhattan i marciapiedi che dividono le corsie.i pedoni poinon ne parliamo proprio,l’alt dei semafori é un addobbo natalizio che si sono dimenticati di togliere. È un bellissimo posto da vedere tutto ok ma non esaltiamo una precisione che non esiste.

    • Ciao, confermo sia quanto c’è scritto sopra riguardo l’ordine che non trovo per niente esagerato (l’ho riscontrato in vari stati dove ho guidato) sia quello che dici tu di manhattan che effettivamente è un po l’eccezione, il caos è largamente alimentato dai taxi che sono diffusissimi (quando sono diffusi i motorini da noi) e che si sentono padroni del traffico. Tuttavia in quel po di caos molte regole continuano ad essere generalemente rispettate (come corsie per girare, no blocchi di incroci e precedenze).
      Sono passato in città con tantissimo traffico in più di new york ma mi ha fatto impressione da quanto ordine ho trovato per strada, a los angeles mi sono impressionato nel vedere tutte quelle macchine (milano torino roma napoli messe insieme sono niente) nell’ordine piu totale. E’ vero che hanno belle tangenziali di sei corsie, ma il traffico è esponenzialmente più alto, e nelle ore di punta vedi sei corsie di macchine incolonnate tanto quanto le nostre strade, ma nessuno si infila negli spazietti, nessuno blocca gli incroci, viene da se che ci sono meno incidenti. Se sei familiare con i raccordi italiani piu trafficati ti posso dire che se qui non ci sono incidenti è più “veloce” la nostra percorrenza rispetto alle tangenziali che tagliano la città di LA. eppure li non si sognano neanche lontanamente di rischiare incidenti o multe per tagliare 20 inutili secondi di traffico facendo manovre estranee.

Rispondi a Mario Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *