Home / Notizie / Tetris sui grattacieli di Philadelphia
USA Highlights

Tetris sui grattacieli di Philadelphia

Chi di noi non conosce Tetris, il famoso videogioco che ha spopolato negli anni ’80? A Philadelphia è stato ricreato il gioco in un modo del tutto nuovo e tridimensionale. Il display infatti non era il classico schermo bensì il grattacielo del Cira Centre, alto 29 piani.

Attraverso l’utilizzo di centinaia di luci incastonate nella facciata di vetro dell’edificio è stato possibile dar vita a Tetris e visualizzare i mattoncini colorati da incastrare. L’inventore di questo strepitoso progetto è Frank Lee, professore della Drexel University.

Più che battere un record, il mio obiettivo con questo progetto era quello di unire il popolo della città di Philadelphia intorno ad un’installazione d’arte pubblica per dare loro un’esperienza condivisa e ispirarli su come un edificio possa essere più di un semplice edificio“, ha affermato Lee in un comunicato.

Il progetto Tetris è valso al professor Lee il premio di Guinness World Records per il più grande videogioco su display architettonico mai realizzato fin’ora. Ovviamente l’evento, che si è svolto all’inizio di aprile, ha richiamato centinaia e centinaia di persone. Più di 2.500 si sono presentati per assistere alla gara di Tetris e in tanti hanno potuto giocare alla versione supersize utilizzando un joystick posizionato a circa un miglio di distanza dall’edificio del Cira Centre.

Tra i giocatori non poteva mancare Hank Rogers, amministratore delegato di The Tetris Company.

Notizie su Vera

Vera
"Live every moment, Laugh every day, Love beyond words".Appassionata di musica che è letteralmente il mio cibo quotidiano, nel tempo libero mi piace fare lunghe passeggiate e leggere. Adoro cucinare e i dolci sono la mia specialità!

Vedi Anche

New York Twerking

Il twerking contagia New York

La twerking-mania ha colpito anche New York. Mercoledì scorso si sono riversati per le strade …

USA Highlights

Pipì in pubblico, viene multato bambino

Quando hai due anni e ti scappa, devi proprio andarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *